X

Registrazione

Per acquistare online i biglietti, gli abbonamenti, i prodotti Blue Note ed accedere ai privilegi riservati ai soci, è necessario registrarsi. Inserisci semplicemente nome cognome ed indirizzo email e Registrati: al termine ti verrà inviata una email contenente un link per confermare l'iscrizione all’indirizzo di posta elettronica che indicherai. Dopo aver ciccato sul link di conferma, riceverai una seconda email contenente username e password. Dopo aver confermato la tua registrazione e ricevuto la mail con username e password, potrai effettuare l’accesso.

Acquista senza registrarti, collegati con Facebook previa visione delle Normative sui dati e delle impostazioni di Facebook oppure
se sei registrato,

Dati di accesso
Privacy e Consensi
Newsletter La nostra newsletter contiene notizie sulla programmazione
Informativa Newsletter
Presto liberamente a Blue Note il mio consenso, che potrò in ogni momento revocare:
all’invio di comunicazioni commerciali inerenti i suoi prodotti, servizi, eventi, ricerche di mercato tramite strumenti di comunicazione tradizionali e a distanza:
all’analisi delle mie abitudini e interessi ai fini dell’offerta di servizi e dell’invio di comunicazioni commerciali maggiorimente personalizzati:
Note Puoi sempre modificare la tua scelta o cancellare la tua iscrizione quando vuoi.
Condizioni Generali di Contratto

2020 ottobre 31 sabato ore17.30
Vinicio Capossela – ‘Round One Thirty Five EVENTO SPECIALE 31/10/2020 17.30

Vinicio Capossela – ‘Round One Thirty Five EVENTO SPECIALE

Prezzo Door 57,00

Per una serata speciale, abbina anche la cena al ristorante

Sold out

Acquista telefonicamente

dal Martedì al Sabato dalle 14 alle 22
02 69016888

Trenta anni or sono il King Lear dei produttori musicali italiani che rispondeva al nome pubblico di Renzo Fantini, vide del buono in un giovinastro venuto su anche lui tra la Via Emilia e il West, nei gironi infernali dei bar e dei motel ad astronomia minima, senz’altro obbedire che ai comandamenti della strada.

Infebbrato da Tom Waits, Tondelli, Modì e da ogni alcol che gli insegnasse la sete, il giovinastro in questione affrontava a mani nude la sproporzione tra vissuto e immaginato su un Fender Rhodes zebrato, cantando testi tatuati dentro le palpebre. Negli anni a venire avrebbe coniato, uno dopo l’altro, dei dischi di oro zecchino, ma per ora, è il 1990, si trattava di mettere su vinile un pugno di canzoni pre-biografiche, alcuni fattacci amorosi che stavano per capitargli e tutta un’epopea di regine stanche delle otto ore e romanticoni poveri come i ragni. King Lear conosceva bene “il giochino” e agì da par suo: nel mese dei vacanzieri prenotò uno studio prestigioso e puntellò l’esordiente con una Guascogna di nobiluomini rotti a ogni gentilezza.

Il risultato fu quel capolavoro di trepidazione e sincerità che conosciamo con il titolo monkiano di “All’una e trentacinque circa”. Dopodiché Vinicio ha avuto la carriera che ha avuto, incommensurabile, ma quegli anni, quelle canzoni, quel disco, li ha sempre portati con sé in una confezione salva-freschezza che ha del miracoloso.

E ora è qui, a JazzMi, a suonarcele di santa ragione, con gli stessi ingredienti, la stessa giovinezza piena si speranza, castelli di sabbia che sono durati.

Acquista i biglietti per i tuoi spettacoli preferiti

Acquista telefonicamente

dal Martedì al Sabato dalle 14 alle 22
02 69016888

Seguici

per rimanere aggiornato e godere delle opportunità che ti riserviamo